Indietro

Uccise Katia, condannato Piter Polverini

Katia dell'Omarino, la vittima

I giudici di primo grado hanno riconosciuto l'aggravante della crudeltà per il giovane accusato di aver ucciso a martellate Katia dell'Omarino

AREZZO — E' stato ritenuto parzialmente incapace di intendere e di volere Piter Polverini, il giovane di 25 anni che un anno fa uccise Katia dell'Omarino, 40 anni, al culmine di una lite. La pubblica accusa aveva chiesto per Polverini quindici anni di carcere. I giudici del processo di primo grado gli hanno invece invece inflitto una pena più severa, sedici anni, riconoscendo l'aggravante della crudetà.

Il corpo straziato della donna fu ritrovato la mattina del 12 luglio 2016 in un lago di sangue, sdraiato ai margini di un fossato alla periferia di Sansepolcro. Stando alla ricostruzione degli inquirenti, Katia e il suo assassino si erano incontrati e appartati ma poi era scoppiato un litigio e la situazione era degenerata fino al delitto.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it